Finalmente è arrivato il T1 Samba Camper Volkswagen – ModelSpace DeAgostini modellismo

 

Ben Pon, importatore olandese del Maggiolino Volkswager, durante una visita allo stabilimento di Wolfsburg del 1947, vide un carrello semovente che il personale dell'azienda aveva costruito per trasportare merce dentro lo stabilimento, utilizzando un Maggiolino decapitato e scartato dalla produzione. Vedendolo Pon ebbe la geniale intuizione di combinare la robustezza di un'auto leggendaria alla versatilità di un mezzo di trasporto più capiente.

L'idea ebbe subito successo in Volkswagen e già l'anno successivo si testavano i primi prototipi del Bulli, nome derivato dalla contrazione di BUs e LIeferwager (furgone) in tedesco.

Questo mezzo di culto ha avuto tanti nomi, quanti i paesi in cui è stato commercializzato: VW Panelvan in Inghilterra, VW Bus negli USA, in Sudafrica era Campervan, in Brasile Kombi; in Italia era nominato Minibus Volkswagen o Westfalia, dal nome del costruttore dell'allestimento camper.

La sua produzione è cessata nel dicembre 2013 e gli esemplari prodotti sono stati oltre 10 milioni. Ma poichè la passione per il minibus Volkswager non è mai passata, presto verrà nuovamente commercializzato nella versione elettrica a guida autonoma.

Invece la nostra attesa per avere il modello del mitico T1 Samba Camper in scala 1:8 è finalmente terminata: da oggi è possibile ordinarlo su ModelSpace.

Visitate subito il sito per poter ammirare la splendida riproduzione dell'iconico Bulli VW.